risparmiare guadagnare
Risparmiare Guadagnare

Risparmiare energia: consigli utili per risparmiare energia elettrica

Risparmiare energia elettrica

Come risparmiare energia elettrica?

Il risparmio di energia elettrica tramite un uso migliore degli elettrodomestici consente a tutti un immediato taglio della spesa in bolletta.
Pensando all'energia elettrica ci viene in mente la lampadina e la luce accesa nelle nostre stanze vuote, in realtà l'illuminazione interna di un'abitazione è solo una piccola percentuale del consumo totale di energia elettrica. Gli elettrodomestici coprono almeno l'80% della bolletta elettrica.

Un valido motivo per sceglierli bene e per imparare ad utilizzarli al meglio. Di seguito sono elencati gli elettrodomestici che in casa consumano di più:

- Scaldabagno 20% consumo energia elettrica
- Frigorifero 18% consumo energia elettrica
- Illuminazione 15% consumo energia elettrica
- Lavatrice 13% consumo energia elettrica
- Televisore 11% consumo energia elettrica
- Lavastoviglie 4% consumo energia elettrica
- Forno elettrico 4% consumo energia elettrica
- altri utensili 15% consumo energia elettrica

I dati sono ovviamente indicativi ma possono rendere bene l'idea degli usi dell'energia elettrica in qualsiasi casa italiana.

Esistono diversi modi per risparmiare sul costo della nostra bolletta di energia elettrica:

- Controllo dell'efficienza degli elettrodomestici, sostituiamo i nostri vecchi elettrodomestici con quelli di nuova generazione che riportano sulla tabella del cosumo energetico la sigla A (guida: nuova etichetta energetica).

- Utilizzare solo lampadine a risparmio energetico, sostituendo tutte quelle che abbiamo in casa a incandescenza con e nuove che consumano un quinto di una lampada tradizionale (ormai fuori commercio e bandite dall'unione europea), potete tranquillamente sostituire una lampadina a incandescenza da 100W con una a risparmio energetico da 20W. Le lampade a incandescenza termina di funzionare dopo 800/1.500 ore mentre le nuove a risparmio energetico tra 5.000 e 15.000 ore di funzionamento.

Oltre a questi consigli è inoltre possibile attivare una tariffa differenziata per consumare l'energia elettrica a un costo inferiore in una determinata fascia oraria della giornata sulla base delle proprie abitudini ed esigenze.

Dal 1 ottobre 2007 è disponibile una tariffa bioraria sui consumi di energia elettrica per le utenze e le famiglia già dotate di contatore elettronico, per maggiori info consulatare i siti dei gestori dell'energia elettrica:

Enel: www.enel.it
E-on: www.eon-italia.com
Sorgenia: www.sorgenia.it
Eni: www.eni.it
BluEnergy Group Spa: www.bluenergygroup.it
Acam: www.acamspa.com
Ogsm: www.agsm.it
AceaElecrabel: www.aceaelectrabel.it

25 gennaio 2011 - ore 17:10, Ultimo aggiormamento 5 ottobre 2016
scritto da: staff risparmiare guadagnare

Leggi anche: Guida alla lettura della nuova etichetta energetica.